Journeys: l’arte oltre i confini

Dal 21 Aprile, ad Explora, arriva L’Arte oltre i confini, due mostre del Progetto Journeys, cofinanziato dal programma Europa Creativa dell’Unione Europea.

  • La mostra I bambini del mare/Children of the sea accoglie le tele di Sibomana ed ha come protagonisti i volti di 10 bambini ospitati in un centro di accoglienza della periferia di Roma.
    Esposta nelle pareti esterne della hall del museo, mette in luce la tecnica di Sibomana caratterizzata da un’unione tra fotografia in bianco e nero e pittura a colori vivaci. I volti espressivi dei bambini sono esaltati dalle ampie campiture cromatiche che ripropongono onde in ricordo del mare. L’impatto delle tele ha un messaggio chiaro: educare all’integrazione tra i popoli, ricordando che tutti i bambini hanno il diritto di essere felici.

 

  • La mostra fotografica a cura di Luigi Narici (AGF) ed esposta nella hall del museo, ripercorre gli eventi del progetto che si sono susseguiti dal 1° al 9 Aprile ad Explora coinvolgendo oltre 200 famiglie con “Play on the beach”, performance teatrale di ArteStudio a cura di Riccardo Vannuccini, il laboratorio “La diversità come ricchezza”sul Fumetto Intercultura a cura di Takoua Ben Mohamed, e “Viaggio a colori”, workshop artistico con Sibomana.

JOURNEYS è un progetto di cooperazione europea, che promuove l’integrazione dei rifugiati attraverso le arti visive e il teatro. Coordinato da un’agenzia culturale britannica, la ArtReach, trae origine dal festival Journeys Festival International, già avviato con successo in tre città britanniche.
Insieme ad EXPLORA, gli altri partner di JOURNEYS sono CESIE e Altonale GmbH. Sono poi presenti 2 partner associati, Trafo (House of Contemporary Arts) a Budapest e il Comune di Rieti.

Accesso libero

Orari: dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 18.45

Per informazioni sul progetto europeo visita la Pagina dedicata JOURNEYS è un progetto cofinanziato dal programma Europa Creativa dell’Unione Europea

schermata-2017-03-10-alle-16-47-58