#perlasetenoncevaccino

Per fermare il Covid 19 è importantissimo lavarsi ripetutamente le mani con cura e a lungo.
Continuiamo a farlo ma utilizzando l’acqua in maniera consapevole, chiudendo il rubinetto mentre le insaponiamo e aprendolo solo mentre le risciacquiamo.
Ognuno di noi potrebbe evitare così di sprecare una media di 50 litri al giorno. Un contributo individuale molto importante. 
Siamo milioni di persone a farlo, insieme potremmo risparmiare miliardi di litri d’acqua.

 

Dallo Studio AeV Architetti associati di Roma parte #perlasetenoncevaccino, la campagna di sensibilizzazione ad un uso consapevole dell’acqua durante questa lunga fase di emergenza e per l’imminente Fase 2.
Il video è frutto della collaborazione con l’Art Director Marinella Campagnoli, il film maker Ryan Alan Bart  e Maria Livia Pappagallo, e il supporto scientifico di un biologo esperto di acqua ed un infettivologo dell’Ospedale San Camillo –Forlanini.

Consumare acqua in modo consapevole è un’abitudine che dovremo adottare per evitare di farci trovare impreparati per quella che, anche in questi giorni, autorevoli testate scientifiche ci rammentano sarà la prossima imminente emergenza globale: la crisi idrica.

La campagna viaggia anche sui social con lo slogan “per la sete non c’è vaccino” in italiano e “no vaccin for thirst” in inglese.

#perlasetenoncevaccino

#novaccinforthirst