GARDENStoGROW

GARDENStoGROW Urban Horticulture for Innovative and Inclusive Early Childhood Education è un progetto cofinanziato dal programma europeo Erasmus+, per realizzare orti didattici e corsi di formazione per insegnanti e dirigenti scolastici. Le attività sono progettate per la fascia d’età 0-6 anni e mirano allo sviluppo di competenze di base, civiche e trasversali.

Gli orti didattici di GARDENStoGROW saranno degli spazi di incontro, scambio e apprendimento per bambini, insegnanti e famiglie.
Insieme a Explora, GARDENStoGROW riunisce altri 10 partner europei tra cui 4 scuole, 4 università e centri di ricerca, 1 museo dei bambini, 1 fondazione  

Durata del progetto: 01-09-2017-29-02-2020 (30 mesi)

Vai ai progetti europei

Visita il sito del progetto

Iscriviti alla newsletter

Visita la pagina Facebook dedicata al progetto

GARDENStoGROW è un progetto cofinanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea (2017-1-IT02-KA201-036449.

Il sostegno della Commissione europea alla produzione di questa pubblicazione non costituisce un’approvazione del contenuto, che riflette esclusivamente il punto di vista degli autori, e la Commissione non può essere ritenuta responsabile per l’uso che può essere fatto delle informazioni ivi contenute. 

GARDENStoGROW

GARDENStoGROW Urban Horticulture for Innovative and Inclusive Early Childhood Education è un progetto cofinanziato dal programma europeo Erasmus+, finalizzato a realizzazione orti didattici e corsi di formazione per insegnanti e dirigenti scolastici, per lo sviluppo di competenze di base, civiche e trasversali per la fascia d’età 0-6 anni.

Gli orti didattici di GARDENStoGROW saranno degli spazi di incontro, scambio e apprendimento per bambini, insegnanti e famiglie.

Il progetto realizza 4 Intellectual Output:

  • IO1  GARDENStoGROW Inventory;
  • IO2 GARDENStoGROW Methodology Guidelines;
  • IO3 GARDENStoGROW Educational Materials & Training course;
  • IO4 Learning, Affordable, Inclusive and Open Gardens for Innovative ECEC practices.

Completano GARDENStoGROW 2 attività di formazione, in Italia e in UK, 4 multiplier events per disseminare i risultati, 4 transnational project meetings e 5 attività di management e implementation.

Insieme a Explora, GARDENStoGROW riunisce altri 10 partner europei – 4 università e centri di ricerca, 1 museo dei bambini, 1 fondazione e 4 scuole: 

 

Durata del progetto: 01-09-2017-29-02-2020 (30 mesi)

Visita il sito del progetto

Visita la pagina Facebook dedicata al progetto

GARDENStoGROW è un progetto cofinanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea (2017-1-IT02-KA201-036449).

Il sostegno della Commissione europea alla produzione di questa pubblicazione non costituisce un’approvazione del contenuto, che riflette esclusivamente il punto di vista degli autori, e la Commissione non può essere ritenuta responsabile per l’uso che può essere fatto delle informazioni ivi contenute. 

Frutto di GARDENStoGROW è GARDENStoLEARN, il corso gratuito online rivolto ai docenti della scuola dell’infanzia, ai dirigenti scolastici e agli educatori, composto da 3 diversi moduli, completi di lezioni, risorse educative scaricabili ed esercitazioni che consente di imparare a realizzare e gestire un orto didattico.

Il 24 febbraio partecipa a GARDENS DAY, l’ evento gratuito dedicato agli orti didattici inclusivi per la prima infanzia, rivolto ai docenti e ai dirigenti scolastici della scuola dell’Infanzia e primaria, agli educatori, ai professionisti museali. Scopri di più…

 

CREAM

CREATIVE MAKERS: kids’ fablabs for letterpress & printing inspired by tinkering and making (CREAM) è un progetto cofinanziato dal programma Europa Creativa dell’Unione Europea, mirato a creare 4 fablab per bambini, rinnovando il settore della tipografia e della stampa attraverso il tinkering e il making.

I fablab, risultato principale del progetto, sono concepiti come spazi dedicati dove bambini, scuole e famiglie sono coinvolti attivamente attraverso nuovi laboratori basati su un approccio hands-on, tipico dei musei dei bambini, e che unisce le basi della stampa e della tipografia con la fabbricazione digitale e altre nuove tecnologie. Sono previsti eventi locali di test e collaborazioni con fablab esistenti, artisti e makers, con un’attenzione particolare verso le scuole e le famiglie.

Momenti fondamentali, per uno scambio e arricchimento reciproco di competenze, sono i workshop e training transnazionali, con l’obiettivo di: 

  • ideare nuovi laboratori per bambini, scuole e famiglie;
  • acquisire le basi e implementare piani di audience development nei fablab co-creati durante il progetto;
  • capire il potenziale di business e ulteriori impatti socio-economici dei fablab co-creati durante il progetto. 
 

Il progetto prevede 4 attività principali: 

  • workshop transnazionali di formazione tra i partner;
  • ideazione, co-creation e inaugurazione dei kids fablab;
  • formazione all’audience development e ai nuovi modelli di business legati ai fablab;
  • visite studio in fablab esistenti e eventi locali per testare i nuovi laboratori per famiglie e scuole.
 

Insieme a Explora, il partenariato di CREAM include: 

  •  Neapolis, uno spazio maker che sta per creare il proprio fablab a Vilanova i La Geltrù (Spain);
  • Labora, uno spazio per laboratori pratici legati al mondo della stampa e della tipografia a Tallin (Estonia);
  • National Print Museum in Dublin, un museo interamente dedicato alla stampa a Dublino(Ireland). 
 

Altri stakeholders sono coinvolti come partner associati, collaboratori per i fablab e per la disseminazione del progetto:

Fablab Muse (Italy); FUN LAB (Spain); Ukraina Kultuurikeskus – Ukrainian Cultural Center (Estonia); MakerLab, Kultuuri Katel (Estonia); TOG Dublin Hackerspace (Ireland); Fab Foundation Ireland (Ireland); Hands On! International Association of children in Museums (Austria).

CREAM coinvolge, inoltre, Melting Pro, cooperativa specializzata nell’audience development per le organizzazioni culturali.
Ogni partner produrrà con l’aiuto di Melting Pro un piano di audience development per i nuovi kids fablab, elaborando una strategia per dialogare al meglio con bambini, scuole, famiglie e altri stakeholder locali.

 

Durata del progetto: 01/09/2017- 28/02/2019

 

 

Creative Makers è un progetto cofinanziato dal programma Europa Creativa dell’Unione Europea

 

 

 

 

Creative Makers ha ricevuto il marchio per l’ Anno Europeo del Patrimonio Culturale da NEMO, Network of European Museum Organisations.

 

 

 

Notte Europea dei Ricercatori 2017

Torna la 12ma edizione della Notte Europea dei Ricercatori, appuntamento europeo di comunicazione scientifica, promosso in 22 città italiane con oltre 300 eventi e coordinato da Frascati Scienza. Il 29 Settembre 2017 anche Explora apre le porte a bambini e adulti con “PLASTICA & BIO-PLASTICA: scopriamo come riconoscerle”, una serata MADE IN SCIENCE dedicata alla Scienza e alla Ricerca.
L’evento, a ingresso gratuito, è stato ideato per comprendere, grazie alla presenza di ricercatori di Istituti, Centri di Ricerca e Organizzazioni, quanto sia importante il ruolo della scienza per lo sviluppo di materie nuove in un’ottica di riuso, riciclo e sostenibilità.

PLASTICA & BIO-PLASTICA: scopriamo come riconoscerle” nasce infatti con l’obiettivo di azzerare le distanze tra ricercatori e società: la familiarizzazione del pubblico con le tematiche scientifiche, con la ricerca e con la sperimentazione, atte a migliorare la vita comune, è possibile anche, e soprattutto, attraverso la divulgazione di aggiornate metodologie e applicazioni, nuovi stimoli e scoperte. “PLASTICA & BIO-PLASTICA” vuole informare sulle due tipologie di materiali, andando incontro al concetto di economia circolare per il quale il rifiuto è risorsa: gli imballaggi in plastica conferiti con la raccolta differenziata nel cassonetto destinato alla plastica vengono in buona parte riciclati, mentre gli imballaggi in bioplastica biodegradabile e compostabile, conferiti nella frazione dell’umido, diventano biogas e compost.

Nei 4 laboratori i bambini ( 3-11 anni, suddivisi per fasce d’età) possono sperimentare, insieme alle loro famiglie, le caratteristiche così particolari di questi due materiali:

  • Alla scoperta dei polimeri- 7/11 anni: Un laboratorio che consente un viaggio nella Chimica per un incontro ravvicinato col polimero, alla scoperta della forma, delle caratteristiche e dei suoi componenti. Grazie al Dott. Gianpaolo Pellegatti  rappresentante di Plastics Europe Italia, gruppo dei produttori di materie prime.
    Laboratorio a fruizione libera
  • Il mondo della plastica- 3/5 anni: Che cosa sai della raccolta differenziata? Hai sentito parlare del riuso della plastica? Riutilizziamola in modo creativo con un’attività hands-on per familiarizzare attraverso il gioco con semplici nozioni scientifiche sulla plastica e comprendere cosa si nasconde dietro la produzione, la trasformazione e il riciclo delle materie plastiche. Un divertente laboratorio di riuso creativo basato sull’approccio del learning by doing, in cui scoprire le caratteristiche e le proprietà di questo materiale così diffuso nella nostra vita quotidiana e non sempre utilizzato in maniera corretta. Attraverso la sperimentazione sensoriale puoi comprendere quali sono i comportamenti corretti da seguire per il rispetto dell’ambiente e la salvaguardia del Pianeta. Grazie alla Ricercatrice
- Sabrina Lucibello, Prof. Associato Dipartimento PDTA, Sapienza Università di Roma e coordinatrice del Cdl in Design.
    Laboratorio su prenotazione
  • Plastica Preziosa- 6/7 anni: il laboratorio per scoprire i segreti della plastica e imparare a riciclare in modo consapevole. Tritura, pressa, trasforma, estrudi, avvolgi, disegna, stampa 3D e scopri come raccogliere, riconoscere, riusare, riciclare e creare nuovi oggetti dagli imballaggi in plastica. Il laboratorio è offerto nello spazio dell’ exhibit interattivo “Plastica Preziosa”, il primo in Italia a misura di bambino che consente di avvicinarsi in modo informale alla scoperta della plastica riciclata. Nel corso dell’attività puoi riconoscere le differenze tra il PET delle bottiglie e l’HDPE di flaconi e tappi, triturarli, ridurli in scaglie e pressarli creando un nuovo oggetto di riciclo creativo. Grazie all’Ingegner Antonio Protopapa, Direttore Ricerca e Sviluppo COREPLA, Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica.
    Laboratorio su prenotazione
  • Bio-plastica- 8/11: Che fine fanno gli scarti di frutta e verdura? Sapevi che possono essere molto utili per tutti noi? Scoprilo con un’attività che permette di sperimentare i possibili usi degli scarti alimentari per la realizzazione delle bio-plastiche, esplorandone le potenzialità, sia dal punto di vista sensoriale che dei suoi possibili usi. Con l’aiuto dei Ricercatori puoi comprendere le caratteristiche degli scarti alimentari e come poterli trasformare in risorsa. Osservando e utilizzando alcuni campioni di bio-plastiche, puoi conoscere e apprezzare le loro qualità (colore, odore, morbidezza e altre) e confrontarle con la plastica. Grazie a  Sabrina Lucibello e Cecilia Cecchini, Proff. Associati Dipartimento PDTA, Sapienza Università di Roma; Francesca Cattaneo, architetto ed esperta di materiali e colour design; Chiara del Gesso, studentessa con esperienza su scarti della birra, esperta di bio-plastiche; Lorena Trebbi, studentessa esperta in biomateriali e Marika Troiano, studentessa con esperienza pratica sulla produzione dei “bottoni” in bio-plastica.
    Laboratorio su prenotazione 
Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito della call MSCA-NIGHT-2016/2017 (Grant Agreement No. 722952), e fa parte della serie di eventi che dal 23 al 30 Settembre 2017 animano la Settimana Europea della Scienza, iniziativa diventata negli anni punto di riferimento per il mondo della Scienza e del pubblico.

 

In collaborazione con Corepla, Plastics Europe e  Sapienza Università di Roma.

Età: 3-11 anni.
Quando: 29 settembre 2017 nei turni delle 19.30 e delle 21.15.
Modalità partecipazione: per accedere gratuitamente ad Explora è necessaria la prenotazione on line al sito di Explora. Apertura prenotazioni per il solo accesso al Museo, dal 18 Settembre.

PRENOTA

 

 

 

 

Il laboratori su prenotazione sono a numero chiuso e sono prenotabili  direttamente al banco informazioni all’interno del museo entro i primi 30 minuti dall’inizio del turno di visita.

Una volta effettuata la prenotazione, contribuisci al progetto MADE IN SCIENCE compilando un breve QUESTIONARIO

EuroSTEAM

EXPLORA è partner di EuroSTEAM, un progetto cofinanziato dal Programma Europeo Erasmus+ che mira a realizzare attività extra-scolastiche STEAM accessibili in Europa, utilizzabili dagli insegnanti in classe per migliorare le esperienze degli studenti in matematica, scienza e lettura.
EuroSTEAM riunisce 7 partner europei, ciascuno con specifiche competenze specifiche in ambito STEAM, per produrre 3 output innovativi per le scuole.
I partner di Explora, coordinati da South West College, sono:

 

Il principale risultato del progetto è lo sviluppo di un toolkit di formazione per gli insegnanti, per realizzare attività STEAM efficaci e innovative che stimolino la creatività degli alunni aumentando il loro interesse nelle materie e carriere scientifiche. EuroSTEAM offre agli studenti e ai loro insegnanti diversi punti di vista e approcci educativi per alimentare i loro interessi e conoscenze in ambito STEAM, fornendo una migliore comprensione, a livello europeo, di come pratiche didattiche innovative basate sull’educazione STEAM possano contribuire a migliorare le conoscenze base in matematica, scienza, arte e comprensione del testo.

Scarica qui il toolkit

 

L’obiettivo finale del progetto è migliorare la qualità dell’educazione STEAM, utilizzando materiali didattici innovativi in tutta Europa per accrescere la motivazione di insegnanti e alunni e per migliorare le loro competenze in matematica scienza, arte e comprensione del testo.

In particolare, Explora coordina lo sviluppo di campus e materiali STEAM, per una didattica della matematica, della scienza e della comprensione del testo innovativa ed efficace. Durante il progetto i campus STEAM saranno testati con 700 alunni dagli 11 ai 14 anni, nei 5 Paesi dell’UE (Belgio, Italia, Portogallo, Regno Unito, Spagna). Inoltre, Explora ospiterà una conferenza finale per diffondere i risultati del progetto (Multiplier Event).

Il 18 marzo 2019 si è tenuto ad Explora STEAM DAY, l’evento di disseminazione dei risultati del progetto, che ha visto coinvolti docenti, formatori e professionisti di Steam in incontri e attività dimostrative sulla STEAM Education, a cura di numerose realtà che operano nel campo dell’educazione e della ricerca.

 

Durata del progetto: 01/09/2016 – 31/08/2019

Erasmus +

 

 

 

EuroSTEAM è un progetto cofinanziato dal Programma Erasmus+ dell’Unione Europea

Sito del progetto: eurosteamproject.org

 


People First

PEOPLE FIRST è un progetto di mobilità per lo staff di Explora cofinanziato dal programma europeo Erasmus+ con l’obiettivo di migliorare le competenze del Museo per le famiglie, gli insegnanti e le aziende, attraverso corsi ed eventi di formazione in Europa. Approfondisci

EuroSTEAM

EXPLORA è partner insieme all’ Istituto Comprensivo mar dei Caraibi , di EuroSTEAM, un progetto cofinanziato dal Programma Europeo Erasmus+ che mira a realizzare attività extra-scolastiche STEAM accessibili in Europa, utilizzabili dagli insegnanti in classe per migliorare le esperienze degli studenti in matematica, scienza e lettura. Oltre ad Explora e all’IC Mar dei Caraibi, i partner, coordinati da South West College, sono Escola de Tecnologias Inovação e Criação, The Instituut het Heilig Graf, Tknika, Thomas More. 

EuroSTEAM riunisce 7 partner europei, ciascuno con specifiche competenze specifiche in ambito STEAM, per produrre 3 output innovativi per le scuole. Il principale risultato del progetto è lo sviluppo di un toolkit di formazione per gli insegnanti, per realizzare attività STEAM efficaci e innovative che stimolino la creatività degli alunni aumentando il loro interesse nelle materie e carriere scientifiche. EuroSTEAM offre agli studenti e ai loro insegnanti diversi punti di vista e approcci educativi per alimentare i loro interessi e conoscenze in ambito STEAM, fornendo una migliore comprensione, a livello europeo, di come pratiche didattiche innovative basate sull’educazione STEAM possano contribuire a migliorare le conoscenze base in matematica, scienza, arte e comprensione del testo.

In particolare, Explora coordina lo sviluppo di campus e materiali STEAM, per una didattica della matematica, della scienza e della comprensione del testo innovativa ed efficace. Durante il progetto, i campus STEAM verranno sperimentati insieme a 700 alunni dagli 11 ai 14 anni, nei 5 Paesi dell’UE (Belgio, Italia, Portogallo, Regno Unito, Spagna). Inoltre, Explora ospiterà una conferenza finale per diffondere i risultati del progetto (Multiplier Event).

Durata del progetto: 01/09/2016 – 31/08/2019

Erasmus +EuroSTEAM è un progetto cofinanziato dal Programma Erasmus+ dell’Unione Europea
Sito del progetto www.eurosteamproject.eu

 

Journeys

JOURNEYS è un progetto di cooperazione europea, che promuove l’integrazione dei rifugiati attraverso le arti visive e il teatro. Coordinato da un’agenzia culturale britannica, la ArtReachtrae origine dal festival Journeys Festival International, già avviato con successo in tre città britanniche.

Insieme ad EXPLORA, gli altri partner di JOURNEYS sono CESIE e Altonale GmbH. Sono poi presenti 2 partner associati, Trafo (House of Contemporary Arts) a Budapest e il Comune di Rieti.
Nel corso del 2017 tre importanti attività verranno sviluppate a Palermo, Roma, Rieti, Budapest, Amburgo, Leicester, Manchester e Portsmouth. Nel dettaglio:

  • Look-Up: una mostra outdoor ad alto profilo, che presenta il lavoro di refugee artists o visual artists che raccontino esperienze di rifugiati;
  • The Container Project: performance teatrali in collaborazione con artisti e comunità di rifugiati, per condividerne le esperienze;
  • Journeys Seminars: incontri informali tra gli artisti che collaborano al progetto e il pubblico.

In particolare, EXPLORA organizzerà tali attività dal 27 Marzo al 21 Aprile 2017, in collaborazione con:

  • ArteStudio, è protagonista di Play on the beach, performance teatrale a cura di Riccardo Vannuccini con il coinvolgimento di attori professionisti e un gruppo di ospiti dei CARA – Centri di Accoglienza per Richiedenti Asilo. ArteStudio s’impegna da anni nel proporre al pubblico workshop e performance teatrali attivandosi nell’integrazione dei rifugiati e richiedenti asilo;
  • Takoua Ben Mohamed, è protagonista della mostra “Sotto il velo” ad Explora il 21 Aprile dopo l’esposizione nella Sala Consiliare del Comune di Rieti, e di un workshop artistico per scoprire l’arte del fumetto. Non è difficile riconoscere nella giovane protagonista del fumetto l’autrice stessa: “Da bambina guardavo i cartoni animati, li disegnavo, poi li riguardavo e tornavo a disegnarli. Ho iniziato a disegnare così. Finché una volta, a 14 anni, mio padre mi consigliò di realizzare una storia sulle tematiche che affrontavo come attivista in un’associazione di volontariato giovanile umanitario”. Takoua Ben Mohamed è nata a Douz (Tunisia) nel 1991 e cresciuta a Roma. Graphic journalist e sceneggiatrice, disegna e scrive storie vere a fumetti su tematiche sociali, quali l’immigrazione e i diritti umani. Fonda “il fumetto intercultura” all’età di 14 anni, come strumento di integrazione e dialogo interculturale, grazie agli studi in giornalismo e all’attivismo in associazioni giovanili, culturali ed umanitarie di volontariato, collaborando con università italiane e straniere, scuole ed associazioni, con conferenze e mostre;
  • Sibomana, realizza per Explora I bambini del mare/Children of the sea, esposta nell’area esterna del museo, che ha come protagonisti i volti di 10 bambini ospitati in un centro di accoglienza della periferia di Roma. La tecnica di Sibomana unisce fotografia in bianco e nero e pittura a colori vivaci, con un messaggio chiaro: educare all’integrazione tra i popoli, ricordando che tutti i bambini hanno il diritto di essere felici. Sibomana, di origini italo-belga da parte di madre e congolesi da parte di padre, si definisce uno “urban activist”. Il messaggio delle sue opere è chiaro: educare la gente all’integrazione tra popoli. Con il progetto “Waves of the Heroes”, iniziato nel 2015, disegna poster sul tema della migrazione nelle principali tappe del viaggio dei profughi: Lesbo, Atene, Roma, Berlino, Istanbul.

 

Sfoglia il catalogo

Durata del progetto: 01/06/2016-30/12/2017
Continua a seguirci per saperne di più sul progetto #JOURNEYSEurope
JOURNEYS è un progetto cofinanziato dal programma Europa Creativa dell’Unione Europea
programa_europe

CHIC Cultural Hybridation in Common

CHIC Cultural Hybridation in Common è un progetto europeo coordinato da Communauté D’agglomeration Plaine Commune (Francia), sull’arte tradizionale dei timbri, rivisitata dalle nuove tecnologie, laboratori di making e tecniche artigianali.
Insieme ad EXPLORA, gli altri partner di CHIC sono:

L’obiettivo del progetto è di adattare le modalità di produzione artigianale dei timbri alle nuove tecnologie digitali, creando e diffondendo un prototipo a uso gratuito, attraverso 3 fasi principali:

  • creazione: 4 workshop transnazionali nei Paesi partner sul timbro, dove riprodurre modelli di timbro in 2D, timbri/oggetti in 3D, e co-creare una macchina per riprodurre i timbri: il pantografo;
  • sperimentazione: test con il pubblico sulla produzione dei timbri su diversi supporti (carta, stoffa, ecc.);
  • modellizzazione digitale: una piattaforma web open con tutorial, gallery e descrizioni didattiche per riprodurre i laboratori creati durante il progetto.

In particolare, EXPLORA organizza:

Per saperne di più visita il sito di progetto CHIC


CHIC è un progetto cofinanziato dal programma Europa Creativa dell’Unione Europea.

Vai alla gallery


Weaving Europe: Artefacts, Values Exchanges

zig_home-09

L’evento ZigZag – Filare, Tessere e Intrecciare è un gioco da ragazzi!
è il principale risultato del progetto Weaving Europe: Artefacts, Values & Exchanges – Cicli di eventi culturali e laboratori per scoprire la cultura e l’arte attraverso i prodotti tessili e in fibra in Europa. E’ un progetto che si realizza grazie al supporto del Programma Cultura dell’Unione Europea

Approfondisci