Il pensiero creativo in classe

Da lunedì 10 dicembre 2018,  dalle 17.30 alle 19.30 
Come favorire lo sviluppo del pensiero creativo e ispirare la creatività nel digitale con gli albi illustrati.
Approfondisci

No App

Lunedì  3 dicembre 2018 dalle 17.30 alle 19.30 
Alla scoperta del potenziale creativo e didattico dello smartphone!  
Workshop gratuito con prenotazione obbligatoria
Approfondisci

Scienza e musica

Quale armonie le unisce?
Lunedì 14, 21, 28 gennaio e 4, 11 febbraio 2019 dalle 16.00 alle 20.00

Per scoprire come, grazie alla musica, è possibile promuovere lo sviluppo del pensiero scientifico.
In anteprima all’Open Day 2018
Approfondisci

Leggo e Invento

LEGGO E INVENTO – letture animate e interattive per riscoprire i classici della letteratura per l’infanzia attraverso improvvisazione teatrale e tecnologia è un progetto pensato e realizzato da Explora e dalla compagnia stabile di improvvisazione teatrale I Bugiardini per l’Avviso Pubblico IO LEGGO della REGIONE LAZIO – Attività e iniziative di promozione e valorizzazione del libro e della lettura che si svolgono nel territorio.

Il progetto offre un ciclo gratuito di 16 letture animate e interattive nella libreria di Explora per:

  • avvicinare alla lettura i bambini di 3-6 anni (non lettori) e i loro genitori
  • coinvolgere maggiormente e sensibilizzare alla lettura i bambini di 6-10 anni (lettori) e i loro genitori.

Con Leggo e Invento, la lettura è unita all’improvvisazione teatrale e alla tecnologia in modo innovativo: ogni lettura, progettata e condotta da animatori di Explora e attori improvvisatori, verterà su un classico della letteratura per l’infanzia, da scoprire e rielaborare attraverso un laboratorio tecnologico che prevede l’utilizzo di linguaggi tecnologici innovativi (programmazione base) e applicativi informatici (produzione di animazioni stop motion).

In particolare i format di laboratorio tecnologico basati sull’approccio del learning-by-doing tipico di Explora sono:

  • Leggo, invento e programmo, dove i bambini non lettori (3-6 anni) e genitori rielaborano la trama attraverso la programmazione di robot su percorsi che consentono di personalizzare le storie e creane nuove con personaggi e ambientazioni appena ascoltate, Galleria fotografica;
  • IMPRObabili letture animate, dove i bambini lettori (6-10 anni) rielaborano la trama con un’animazione stop motion su ipad/tablet, re-inventando le storie e realizzando propri prodotti multimediali creativi, Galleria fotografica

Principali risultati del progetto:

  • +20% di apprezzamento e interesse per la lettura misurato con questionari ante e post per i partecipanti
  • 8 nuovi laboratori per le letture animate sui testi per i bambini dai 3 ai 6 anni La tartaruga e la leprePippi calzelungheLa principessa sul pisello, Il mio Pinocchio e sui testi per i bambini dai 6 agli 10 anni Orlando furioso e innamorato – InvernoRe ArtùErcole e le tre mele d’oroI miti di Roma
  • coinvolgimento di circa 200 bambini e 180 genitori
  • produzione di Consigli per la lettura, videotutorial, materiale audiovisivo e promozionale con consigli e trucchi per i genitori per rendere la lettura più divertente e coinvolgente in famiglia. Scopri i nostri consigli: Video 1 Video 2 Video 3

Durata del progetto: 2/01/2017- 31/05/2017

schermata-2017-01-23-alle-12-50-02
Progetto finanziato con la legge regionale 21 ottobre 2008, n. 16 – Avviso pubblico “IO LEGGO”

schermata-2017-05-31-alle-13-28-52

 

Leggo e invento

Explora 2.0

Explora 2.0 è un progetto di creazione di un database visitatori unico e relativa interfaccia, per la riorganizzazione e gestione della raccolta dati (data entry) da differenti canali attualmente esistenti e integrazione con i sistemi di comunicazione interni al museo.

Gli obiettivi principali sono:

• aumentare l’efficacia nella profilazione dei visitatori così da personalizzare le offerte del museo sulle esigenze dei clienti del territorio;

• sviluppare le azioni di fundraising grazie alla migliore profilazione dei visitatori;

• ampliare le potenzialità di mercato per aumentare il numero di visitatori (obiettivo sul numero visitatori + 7% primo anno, sui ricavi + 7% primo anno);

• migliorare i processi interni della struttura così da rendere la fruizione del museo più autonoma per alcuni servizi standard come l’acquisto dei biglietti o la prenotazione dei laboratori (miglioramento del processo di vendita e conseguente aumento della soddisfazione del cliente + 5%, miglioramento dei tempi di attesa/coda presso la biglietteria).

• procedere verso la “dematerializzazione” puntando su risorse digitali piuttosto che cartacee (ottimizzazione costi e diminuzione spesa materiali di comunicazione – 50% sull’attuale spesa annuale nel triennio successivo);

• sviluppare una comunicazione efficace ed innovativa per migliorare l’interazione visitatore-museo (migliorando la soddisfazione del visitatore + 5%);

• costruire “capitale culturale” creando comunità attorno al museo, nuove identità culturali, integrazione sociale e cittadinanza attiva.

Logo_ISF

Il progetto è stata ammesso ai contributi dell’Avviso Pubblico Regionale “Innovazione: Sostantivo Femminile” (BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO – N. 94 del 25/11/2014), per la categoria Smart & Social (nuovi prodotti/soluzioni/servizi innovativi che permettano di semplificare e migliorare la gestione dell’azienda, i servizi di relazione con i fornitori e clienti e di marketing):

Il progetto si configura “smart” per la tipologia dei sistemi tecnologici che verranno applicati e “social” per il carattere aperto, inclusivo e aggregante che è proprio del museo: Explora 2.0 consentirà di condividere la ricchezza dell’offerta culturale e scientifica creata nel tempo dal gruppo di lavoro della cooperativa. La cono
scenza attraverso una profilazione efficiente e mirata dei visitatori su un database unico dedicato offrirà per la prima volta al Museo dei Bambini la possibilità di conoscere le famiglie e i bambini che frequentano il Museo, creando occasioni di contatto e di scambio non solo con la realtà locale ma con la popolazione nazionale e internazionale. Il miglioramento della conoscenza e della relazione con i visitatori attraverso sistemi ICT evoluti – hardware e software – ha l’obiettivo non solo di creare la comunità in una logica di networking, ma di cercare e trovare nei visitatori anche dei futuri donatori. L’accesso alle piattaforme di crowdfunding, e quindi il risultato, sarà moltiplicato dalla diffusione alla rete di contatti gestiti che il Museo vuole costruire.

Con il supporto di Regione Lazio Avviso Pubblico Regionale “Innovazione: Sostantivo Femminile”

logo_regione_positivo copia

BIC-Marchio_Pan_Dida1