Economia circolare – Gioco di Squadra

L’Economia circolare è un Gioco di Squadra: vieni a provare il nuovo allestimento.
Approfondisci

Notte Europea dei Ricercatori 2017

Torna la 12ma edizione della Notte Europea dei Ricercatori, appuntamento europeo di comunicazione scientifica, promosso in 22 città italiane con oltre 300 eventi e coordinato da Frascati Scienza. Il 29 Settembre 2017 anche Explora apre le porte a bambini e adulti con “PLASTICA & BIO-PLASTICA: scopriamo come riconoscerle”, una serata MADE IN SCIENCE dedicata alla Scienza e alla Ricerca.
L’evento, a ingresso gratuito, è stato ideato per comprendere, grazie alla presenza di ricercatori di Istituti, Centri di Ricerca e Organizzazioni, quanto sia importante il ruolo della scienza per lo sviluppo di materie nuove in un’ottica di riuso, riciclo e sostenibilità.

PLASTICA & BIO-PLASTICA: scopriamo come riconoscerle” nasce infatti con l’obiettivo di azzerare le distanze tra ricercatori e società: la familiarizzazione del pubblico con le tematiche scientifiche, con la ricerca e con la sperimentazione, atte a migliorare la vita comune, è possibile anche, e soprattutto, attraverso la divulgazione di aggiornate metodologie e applicazioni, nuovi stimoli e scoperte. “PLASTICA & BIO-PLASTICA” vuole informare sulle due tipologie di materiali, andando incontro al concetto di economia circolare per il quale il rifiuto è risorsa: gli imballaggi in plastica conferiti con la raccolta differenziata nel cassonetto destinato alla plastica vengono in buona parte riciclati, mentre gli imballaggi in bioplastica biodegradabile e compostabile, conferiti nella frazione dell’umido, diventano biogas e compost.

Nei 4 laboratori i bambini ( 3-11 anni, suddivisi per fasce d’età) possono sperimentare, insieme alle loro famiglie, le caratteristiche così particolari di questi due materiali:

  • Alla scoperta dei polimeri- 7/11 anni: Un laboratorio che consente un viaggio nella Chimica per un incontro ravvicinato col polimero, alla scoperta della forma, delle caratteristiche e dei suoi componenti. Grazie al Dott. Gianpaolo Pellegatti  rappresentante di Plastics Europe Italia, gruppo dei produttori di materie prime.
    Laboratorio a fruizione libera
  • Il mondo della plastica- 3/5 anni: Che cosa sai della raccolta differenziata? Hai sentito parlare del riuso della plastica? Riutilizziamola in modo creativo con un’attività hands-on per familiarizzare attraverso il gioco con semplici nozioni scientifiche sulla plastica e comprendere cosa si nasconde dietro la produzione, la trasformazione e il riciclo delle materie plastiche. Un divertente laboratorio di riuso creativo basato sull’approccio del learning by doing, in cui scoprire le caratteristiche e le proprietà di questo materiale così diffuso nella nostra vita quotidiana e non sempre utilizzato in maniera corretta. Attraverso la sperimentazione sensoriale puoi comprendere quali sono i comportamenti corretti da seguire per il rispetto dell’ambiente e la salvaguardia del Pianeta. Grazie alla Ricercatrice
- Sabrina Lucibello, Prof. Associato Dipartimento PDTA, Sapienza Università di Roma e coordinatrice del Cdl in Design.
    Laboratorio su prenotazione
  • Plastica Preziosa- 6/7 anni: il laboratorio per scoprire i segreti della plastica e imparare a riciclare in modo consapevole. Tritura, pressa, trasforma, estrudi, avvolgi, disegna, stampa 3D e scopri come raccogliere, riconoscere, riusare, riciclare e creare nuovi oggetti dagli imballaggi in plastica. Il laboratorio è offerto nello spazio dell’ exhibit interattivo “Plastica Preziosa”, il primo in Italia a misura di bambino che consente di avvicinarsi in modo informale alla scoperta della plastica riciclata. Nel corso dell’attività puoi riconoscere le differenze tra il PET delle bottiglie e l’HDPE di flaconi e tappi, triturarli, ridurli in scaglie e pressarli creando un nuovo oggetto di riciclo creativo. Grazie all’Ingegner Antonio Protopapa, Direttore Ricerca e Sviluppo COREPLA, Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica.
    Laboratorio su prenotazione
  • Bio-plastica- 8/11: Che fine fanno gli scarti di frutta e verdura? Sapevi che possono essere molto utili per tutti noi? Scoprilo con un’attività che permette di sperimentare i possibili usi degli scarti alimentari per la realizzazione delle bio-plastiche, esplorandone le potenzialità, sia dal punto di vista sensoriale che dei suoi possibili usi. Con l’aiuto dei Ricercatori puoi comprendere le caratteristiche degli scarti alimentari e come poterli trasformare in risorsa. Osservando e utilizzando alcuni campioni di bio-plastiche, puoi conoscere e apprezzare le loro qualità (colore, odore, morbidezza e altre) e confrontarle con la plastica. Grazie a  Sabrina Lucibello e Cecilia Cecchini, Proff. Associati Dipartimento PDTA, Sapienza Università di Roma; Francesca Cattaneo, architetto ed esperta di materiali e colour design; Chiara del Gesso, studentessa con esperienza su scarti della birra, esperta di bio-plastiche; Lorena Trebbi, studentessa esperta in biomateriali e Marika Troiano, studentessa con esperienza pratica sulla produzione dei “bottoni” in bio-plastica.
    Laboratorio su prenotazione 
Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito della call MSCA-NIGHT-2016/2017 (Grant Agreement No. 722952), e fa parte della serie di eventi che dal 23 al 30 Settembre 2017 animano la Settimana Europea della Scienza, iniziativa diventata negli anni punto di riferimento per il mondo della Scienza e del pubblico.

 

In collaborazione con Corepla, Plastics Europe e  Sapienza Università di Roma.

Età: 3-11 anni.
Quando: 29 settembre 2017 nei turni delle 19.30 e delle 21.15.
Modalità partecipazione: per accedere gratuitamente ad Explora è necessaria la prenotazione on line al sito di Explora. Apertura prenotazioni per il solo accesso al Museo, dal 18 Settembre.

PRENOTA

 

 

 

 

Il laboratori su prenotazione sono a numero chiuso e sono prenotabili  direttamente al banco informazioni all’interno del museo entro i primi 30 minuti dall’inizio del turno di visita.

Una volta effettuata la prenotazione, contribuisci al progetto MADE IN SCIENCE compilando un breve QUESTIONARIO