Il pensiero creativo in classe

Da lunedì 10 dicembre 2018,  dalle 17.30 alle 19.30 
Come favorire lo sviluppo del pensiero creativo e ispirare la creatività nel digitale con gli albi illustrati.
Approfondisci

Notte Europea dei Ricercatori 2018

Le prenotazioni per l’evento sono chiuse per esaurimento ingressi.
Eventuali biglietti disponibili saranno comunicati tramite tasto PRENOTA in fondo a questo articolo, seguito da avviso su pagina ufficiale Facebook

Torna il 28 settembre 2018 al Museo Explora la Notte Europea dei Ricercatori con Io non spreco, per scoprire come ridurre lo spreco alimentare, un evento promosso in occasione della 13ima edizione della Notte Europea dei Ricercatori, organizzata da Frascati Scienza, dedicata al progetto BE a citizEn Scientist: la scienza è partecipata (BEES).

Ingresso gratuito al Museo alle 19.30 e alle 21.15, con laboratori su prenotazione e attività a fruizione libera: Io non spreco intende sensibilizzare bambini e famiglie sul tema dello spreco alimentare grazie al coinvolgimento di Ricercatori e Scienziati in attività e laboratori creati su misura per le diverse fasce d’età.

Insieme al CREA, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria e al CAR SpA, Centro Agroalimentare Roma, l’evento Io non spreco vuole evidenziare il forte legame tra ambiente e cibo diventando protagonisti del risparmio alimentare grazie a Scienza, Ricerca e Tecnologia.

In programma: 

  • Fai luce sullo spreco
    Laboratorio dedicato alla fascia d’età 3-5 anni, prenotazione obbligatoria.
    Si possono evitare gli sprechi alimentari in casa, a scuola o durante gli acquisti? Scopri come fare grazie a piccoli robot a forma di ape: partecipa al divertente laboratorio che ti permette di scoprire come ridurre lo spreco attraverso il gioco. Obiettivo dell’attività è la sensibilizzazione sul tema dello spreco alimentare in età prescolare. 
    Grazie a Maria Mattera, ricercatrice nutrizionista presso CREA alimenti e nutrizione.
  • La spesa giusta 
    Laboratorio dedicato alla fascia d’età 6-8 anni, prenotazione obbligatoria. 
    Scienza e Ricerca provano e riprovano, raccolgono dati e li analizzano fino ad arrivare al traguardo, ma si può produrre un foglio di carta in modo creativo integrando gli scarti di un prodotto? Impara a riciclare in modo creativo, coniugando nuove tecnologie, ricerca e ambiente e riducendo lo spreco approfondendo parole chiave come acquisto, spesa, imballaggio e riuso.
    Grazie a Laura Rossi, ricercatrice biologa nutrizionista presso CREA alimenti e nutrizione.
  • Programma i tuoi consumi
    Laboratorio dedicato alla fascia d’età 9-11 anni, prenotazione obbligatoria. 
    Spesa e acquisti, ricette e porzioni, scadenze ed etichette; entra nel mondo dei Robot e della programmazione e comprendi grazie al loro aiuto il tracciato di un ciclo corretto di abitudini alimentari per capire tutti i passaggi della “filiera dello spreco”.
    Grazie a Maria Luisa Scalvedi, ricercatrice statistica presso CREA alimenti e nutrizione.
  • Brutto ma buono
    Laboratorio dedicato alla fascia d’età 3-11 anni, prenotazione obbligatoria.
    Un frutto brutto non è buono? Perché quando facciamo la spesa spesso scartiamo frutta o ortaggi che non ci appaiono esteticamente “belli”? Dedicato a bambini e adulti, il laboratorio evidenzia come il 50% degli sprechi avvenga nelle nostre case, e pone come obiettivo il ridurre lo spreco alimentare derivato da un’errata percezione organolettica del prodotto.
    Grazie a Mauro Uniformi, agronomo presso Agribioeco Laboratori Riuniti.
  • FOODCONS Food Consumption Data Base
    Postazione a fruizione libera per adulti. 
    Supportati dalla presenza dei Ricercatori del CREA, l’attività permette di approfondire temi di salute e prevenzione, educazione alimentare e sostenibilità con i dati sull’impatto ambientale delle nostre scelte alimentari. Foodcons è il software creato dal CREA per offrire permanentemente l’analisi e la consultazione dei “Consumi Alimentari”.
    Grazie a Marika Ferrari ricercatrice biologa e Umberto Scognamiglio, ricercatore presso CREA alimenti e nutrizione.

La Notte Europea dei Ricercatori, organizzata da Frascati Scienza, è il grande evento che porta la scienza nelle strade della città, tra cittadini, giovani e studenti. Il progetto è promosso dalla Commissione Europea (GA N° 818728). 

Grazie a: CREA, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria
                  CAR SpA, Centro Agroalimentare Roma

Quando: 28 settembre 2018
Orari:  1° turno d’ingresso 19.30, 2° turno d’ingresso 21.15
Modalità di partecipazione: ingresso al museo gratuito con prenotazione obbligatoria per il solo ingresso al museo da effettuare online.
I laboratori si prenotano una volta entrati nel museo e sono divisi per fascia di età.

Scarica la cartella stampa 

Contribuisci alla Notte Europea dei Ricercatori compilando un breve questionario 

Scienza e musica

Quale armonie le unisce?
Lunedì 14, 21, 28 gennaio e 4, 11 febbraio 2019 dalle 16.00 alle 20.00

Per scoprire come, grazie alla musica, è possibile promuovere lo sviluppo del pensiero scientifico.
In anteprima all’Open Day 2018
Approfondisci

Un Mare di Avventure

Dal 2 dicembre a Explora “Un Mare di Avventure”, il ciclo di laboratori dedicato ai segreti del mare e degli oceani, realizzato in collaborazione con Capitan Findus, progettato bambini dai 6 agli 11 anni.
Laboratori ad hoc dedicati alla conoscenza del mare e al mondo che ruota intorno ad esso: il mare è il luogo in cui tradizione e innovazione si incontrano, è un patrimonio ricco di esperienze e di racconti, e nel corso dei secoli ha affascinato esploratori, scienziati e appassionati di viaggi ai confini delle terre conosciute.

I laboratori di “Un Mare di Avventure” spaziano dalla scienza alla geografia, dalla meteorologia alla comunicazione e dall’astronomia alla chimica della conservazione: 

  • “Bussole”, nei weekend del 2/3, 8/9/10 e 16/17 dicembre. E’ il primo appuntamento dedicato all’orientamento in mare attraverso i punti cardinali, per scoprire il campo magnetico terrestre e approfondire il tema del viaggio;
  • “Nodi e vele”, nei weekend del 13/14, 20/21 e 27/28 gennaio, è il secondo appuntamento: un divertente approfondimento su nodi marinari e vele, in cui tradizione e cultura marinaresca si fondono alle antiche tecniche di realizzazione di supporti adatti alla vita nel mare; 
  • “Manica a Vento & Rosa dei Venti”, nei weekend del 3/4, 17/18 e 24/25 febbraio, con il terzo appuntamento: per scoprire la meteorologia e la navigazione grazie a curiosi strumenti avvicinandosi alla scienza e ai fenomeni atmosferici;
  • Alfabeto Morse & bandiere”, nei weekend del 3/4, 10/11 e 17/18 marzo, è il quarto appuntamento dedicato alla comunicazione per conoscere il linguaggio usato nelle attività legate al mare in un insieme di simboli universali per trasmettere informazioni, chiedere aiuto e avere un contatto;
  • “Visore Notturno & Costellazioni”
, nei weekend del 7/8, 14/15 e 21/22 aprile, è il quinto appuntamento: dedicato all’astronomia e alla scoperta della sfera celeste e delle 88 costellazioni, che ancora oggi, rappresentano uno dei capisaldi per l’orientamento in mare;
  • “Surgelazione”, nei weekend del 28/29 aprile, 5/6, 12/13 e 19/20 maggio, è l’ultimo appuntamento. Il laboratorio è dedicato al mondo della chimica ed è tenuto nello spazio riservato e indipendente dal padiglione di Officina in Cucina. Il laboratorio svela come ricerca e scienza siano applicate al settore agroalimentare attraverso processi perfezionati nel tempo per garantire integrità e sicurezza dei prodotti. 


Grazie a: Capitan Findus

 Informazioni

Età: da 6 a 11 anni
Quando: visita il calendario  per conoscere gli appuntamenti
Orario: nei turni delle 10.00, 12.00, 15.00 e 17.00
Durata: 30 minuti
Modalità di partecipazione: attività inclusa nel biglietto d’ingresso, a numero chiuso su prenotazione al banco informazioni entro 30 minuti dall’inizio della visita.
Attività “Surgelazione” in Officina in Cucina, costo 10.00 euro, a numero chiuso, prenotazione obbligatoria al 063613776, orari 10.35 e 15.45.

 

Notte Europea dei Ricercatori 2017

Torna la 12ma edizione della Notte Europea dei Ricercatori, appuntamento europeo di comunicazione scientifica, promosso in 22 città italiane con oltre 300 eventi e coordinato da Frascati Scienza. Il 29 Settembre 2017 anche Explora apre le porte a bambini e adulti con “PLASTICA & BIO-PLASTICA: scopriamo come riconoscerle”, una serata MADE IN SCIENCE dedicata alla Scienza e alla Ricerca.
L’evento, a ingresso gratuito, è stato ideato per comprendere, grazie alla presenza di ricercatori di Istituti, Centri di Ricerca e Organizzazioni, quanto sia importante il ruolo della scienza per lo sviluppo di materie nuove in un’ottica di riuso, riciclo e sostenibilità.

PLASTICA & BIO-PLASTICA: scopriamo come riconoscerle” nasce infatti con l’obiettivo di azzerare le distanze tra ricercatori e società: la familiarizzazione del pubblico con le tematiche scientifiche, con la ricerca e con la sperimentazione, atte a migliorare la vita comune, è possibile anche, e soprattutto, attraverso la divulgazione di aggiornate metodologie e applicazioni, nuovi stimoli e scoperte. “PLASTICA & BIO-PLASTICA” vuole informare sulle due tipologie di materiali, andando incontro al concetto di economia circolare per il quale il rifiuto è risorsa: gli imballaggi in plastica conferiti con la raccolta differenziata nel cassonetto destinato alla plastica vengono in buona parte riciclati, mentre gli imballaggi in bioplastica biodegradabile e compostabile, conferiti nella frazione dell’umido, diventano biogas e compost.

Nei 4 laboratori i bambini ( 3-11 anni, suddivisi per fasce d’età) possono sperimentare, insieme alle loro famiglie, le caratteristiche così particolari di questi due materiali:

  • Alla scoperta dei polimeri- 7/11 anni: Un laboratorio che consente un viaggio nella Chimica per un incontro ravvicinato col polimero, alla scoperta della forma, delle caratteristiche e dei suoi componenti. Grazie al Dott. Gianpaolo Pellegatti  rappresentante di Plastics Europe Italia, gruppo dei produttori di materie prime.
    Laboratorio a fruizione libera
  • Il mondo della plastica- 3/5 anni: Che cosa sai della raccolta differenziata? Hai sentito parlare del riuso della plastica? Riutilizziamola in modo creativo con un’attività hands-on per familiarizzare attraverso il gioco con semplici nozioni scientifiche sulla plastica e comprendere cosa si nasconde dietro la produzione, la trasformazione e il riciclo delle materie plastiche. Un divertente laboratorio di riuso creativo basato sull’approccio del learning by doing, in cui scoprire le caratteristiche e le proprietà di questo materiale così diffuso nella nostra vita quotidiana e non sempre utilizzato in maniera corretta. Attraverso la sperimentazione sensoriale puoi comprendere quali sono i comportamenti corretti da seguire per il rispetto dell’ambiente e la salvaguardia del Pianeta. Grazie alla Ricercatrice
- Sabrina Lucibello, Prof. Associato Dipartimento PDTA, Sapienza Università di Roma e coordinatrice del Cdl in Design.
    Laboratorio su prenotazione
  • Plastica Preziosa- 6/7 anni: il laboratorio per scoprire i segreti della plastica e imparare a riciclare in modo consapevole. Tritura, pressa, trasforma, estrudi, avvolgi, disegna, stampa 3D e scopri come raccogliere, riconoscere, riusare, riciclare e creare nuovi oggetti dagli imballaggi in plastica. Il laboratorio è offerto nello spazio dell’ exhibit interattivo “Plastica Preziosa”, il primo in Italia a misura di bambino che consente di avvicinarsi in modo informale alla scoperta della plastica riciclata. Nel corso dell’attività puoi riconoscere le differenze tra il PET delle bottiglie e l’HDPE di flaconi e tappi, triturarli, ridurli in scaglie e pressarli creando un nuovo oggetto di riciclo creativo. Grazie all’Ingegner Antonio Protopapa, Direttore Ricerca e Sviluppo COREPLA, Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica.
    Laboratorio su prenotazione
  • Bio-plastica- 8/11: Che fine fanno gli scarti di frutta e verdura? Sapevi che possono essere molto utili per tutti noi? Scoprilo con un’attività che permette di sperimentare i possibili usi degli scarti alimentari per la realizzazione delle bio-plastiche, esplorandone le potenzialità, sia dal punto di vista sensoriale che dei suoi possibili usi. Con l’aiuto dei Ricercatori puoi comprendere le caratteristiche degli scarti alimentari e come poterli trasformare in risorsa. Osservando e utilizzando alcuni campioni di bio-plastiche, puoi conoscere e apprezzare le loro qualità (colore, odore, morbidezza e altre) e confrontarle con la plastica. Grazie a  Sabrina Lucibello e Cecilia Cecchini, Proff. Associati Dipartimento PDTA, Sapienza Università di Roma; Francesca Cattaneo, architetto ed esperta di materiali e colour design; Chiara del Gesso, studentessa con esperienza su scarti della birra, esperta di bio-plastiche; Lorena Trebbi, studentessa esperta in biomateriali e Marika Troiano, studentessa con esperienza pratica sulla produzione dei “bottoni” in bio-plastica.
    Laboratorio su prenotazione 
Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito della call MSCA-NIGHT-2016/2017 (Grant Agreement No. 722952), e fa parte della serie di eventi che dal 23 al 30 Settembre 2017 animano la Settimana Europea della Scienza, iniziativa diventata negli anni punto di riferimento per il mondo della Scienza e del pubblico.

 

In collaborazione con Corepla, Plastics Europe e  Sapienza Università di Roma.

Età: 3-11 anni.
Quando: 29 settembre 2017 nei turni delle 19.30 e delle 21.15.
Modalità partecipazione: per accedere gratuitamente ad Explora è necessaria la prenotazione on line al sito di Explora. Apertura prenotazioni per il solo accesso al Museo, dal 18 Settembre.

PRENOTA

 

 

 

 

Il laboratori su prenotazione sono a numero chiuso e sono prenotabili  direttamente al banco informazioni all’interno del museo entro i primi 30 minuti dall’inizio del turno di visita.

Una volta effettuata la prenotazione, contribuisci al progetto MADE IN SCIENCE compilando un breve QUESTIONARIO

Summer Stem

Dal 25 settembre al 6 ottobre, Explora sarà nella scuola IC Barbara Rizzo di Formello per portare il proprio contributo al progetto Summer Stem, realizzato dall’istituto, nell’ambito di “In estate si imparano le STEM  – Campi estivi di scienze, matematica, informatica e coding”.

Dieci giornate di formazione dedicate a: coding, robotica educativa, scienza, ingegneria, matematica e informatica, per venti bambine e bambini delle classi IV A e V A dell’IC Rizzo che dedicheranno le ore pomeridiane a laboratori e attività sulle STEM.

I campi estivi “In estate si imparano le STEM” sono frutto del bando per le scuole che vuole promuovere la cultura scientifica tra le studentesse e gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado e superare stereotipi e pregiudizi che alimentano il divario culturale su queste materie tra gli studenti, influenzando il loro percorso formativo e il successivo orientamento nelle scelte professionali. Inoltre, incentivando l’apertura pomeridiana delle scuole si vuole andare incontro alle esigenze delle famiglie e arricchire l’offerta extra-scolastica delle scuole.

Grazie al progetto, le scuole come l’IC Rizzo hanno potuto richiedere la collaborazione di soggetti esterni come Explora, con specifiche competenze nelle materie STEM (Science, Technology, Engineering, Maths) e che rientrano nell’elenco degli enti interessati a collaborare sulle iniziative per la promozione delle pari opportunità nelle materie STEM, pubblicato dal Dipartimento per le pari opportunità.

EuroSTEAM

EXPLORA è partner insieme all’ Istituto Comprensivo mar dei Caraibi , di EuroSTEAM, un progetto cofinanziato dal Programma Europeo Erasmus+ che mira a realizzare attività extra-scolastiche STEAM accessibili in Europa, utilizzabili dagli insegnanti in classe per migliorare le esperienze degli studenti in matematica, scienza e lettura. Oltre ad Explora e all’IC Mar dei Caraibi, i partner, coordinati da South West College, sono Escola de Tecnologias Inovação e Criação, The Instituut het Heilig Graf, Tknika, Thomas More. 

EuroSTEAM riunisce 7 partner europei, ciascuno con specifiche competenze specifiche in ambito STEAM, per produrre 3 output innovativi per le scuole. Il principale risultato del progetto è lo sviluppo di un toolkit di formazione per gli insegnanti, per realizzare attività STEAM efficaci e innovative che stimolino la creatività degli alunni aumentando il loro interesse nelle materie e carriere scientifiche. EuroSTEAM offre agli studenti e ai loro insegnanti diversi punti di vista e approcci educativi per alimentare i loro interessi e conoscenze in ambito STEAM, fornendo una migliore comprensione, a livello europeo, di come pratiche didattiche innovative basate sull’educazione STEAM possano contribuire a migliorare le conoscenze base in matematica, scienza, arte e comprensione del testo.

In particolare, Explora coordina lo sviluppo di campus e materiali STEAM, per una didattica della matematica, della scienza e della comprensione del testo innovativa ed efficace. Durante il progetto, i campus STEAM verranno sperimentati insieme a 700 alunni dagli 11 ai 14 anni, nei 5 Paesi dell’UE (Belgio, Italia, Portogallo, Regno Unito, Spagna). Inoltre, Explora ospiterà una conferenza finale per diffondere i risultati del progetto (Multiplier Event).

Durata del progetto: 01/09/2016 – 31/08/2019

Erasmus +EuroSTEAM è un progetto cofinanziato dal Programma Erasmus+ dell’Unione Europea
Sito del progetto www.eurosteamproject.eu

 

NANOPINION Monitoring public opinion on Nanotechnology in Europe

banner-01

[one_half padding=”0 40px 0 0″] NANOPINION – Monitoring public opinion on Nanotechnology in Europe, 290575 FP7-NMP-2011-CSA è il progetto europeo coordinato da ECSITE, network europeo degli Science Center e dei Musei Scientifici, che ha come obiettivo far conoscere le Nanotecnologie e la Ricerca applicata in questo campo.

Approfondisci

Bioprom

Il consorzio per il progetto BIOPROM – finanziato dal 7°Programma Quadro della Commissione Europea – è un’azione di coordinamento e di supporto reciproco per riunire esperti che lavorano su nuove idee per comunicare la scienza della Bio-Economia (economia basata su risorse biologiche e rinnovabili) al pubblico.

Uno degli obiettivi è indirizzare interessi e attenzioni dei cittadini grazie a mostre interattive legate a temi scientifici, dibattiti tra cittadini e strumenti di democrazia partecipativa. In molti paesi europei sono stati avviati centri scientifici, musei della scienza e sono stati organizzati eventi a livello nazionale o regionale. Il progetto BIOPROM combina diverse esperienze e know-how al fine di sviluppare misure di supporto sinergico e promuovere così la Bio-Economia grazie alla mostra itinerante Mission Possible – la Bioeconomia salverà il mondo? che toccherà quattro centri scientifici diversi a partire dal aprile 2013: Explora (Italia), Welios (Austria), Satrosphere, (Regno Unito), Energiakesku (Estonia).

Durata del progetto: 01/10/2012 – 31/01/2015

Informazioni sul progetto
www.bioprom-net.eu

Dire Fare Scienza

DIRE FARE SCIENZA è un progetto nazionale realizzato grazie al contributo del MIUR che coinvolge una rete di 10 istituzioni museali, distribuite su tutto il territorio italiano. L’obiettivo del progetto è promuovere e diffondere la cultura scientifica e tecnologica coinvolgendo gli operatori museali e i visitatori con particolare attenzione nei confronti di scuole e famiglie.
Approfondisci